Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

LOUISE MENSCH

È una deputata inglese. Che ha un problema, dice: la sua eccessiva bellezza. Non riesce a farsi prendere sul serio, si lamenta, perché è troppo bella. E quindi non riesce a fare carriera, frigna, a causa di tutta questa bellezza. Ora, tutti i gusti son gusti, per carità, ma che un tale asparago scondito dalla faccia vistosamente plastificata



(guardare, per un confronto, qualche foto meno recente, dove la sua faccia appare decisamente più segnata, meno stirata, meno plasticosa e artificiale) possa vedersi bella, fa davvero parte dei grandi misteri dell’umanità. Che poi si faccia fare dei servizi fotografici presentandosi così



(dove, per inciso, è possibile verificare che le mani, a differenza della faccia, non si possono plastificare e ti sputtanano sempre) per poi lamentarsi delle “considerazioni sul mio aspetto e sul mio guardaroba”, è un altro mistero di discrete proporzioni. Poi, volendo, ci si potrebbe anche chiedere come mai una che vorrebbe così tanto essere presa sul serio faccia attività politica col cognome del marito che “è una leggenda vivente” e “essere diventata sua moglie è un onore”. Il mistero si infittisce sempre più.

barbara

Pubblicato il 7/1/2012 alle 23.59 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web