Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

DIECI ANNI DOPO

11 SETTEMBRE Terrore e speranza, come allora

CHIEDONO: «Bisognerebbe scrivere qualcosa sull'anniversario dell'attacco alle torri gemelle». «Va bene» dico. Poi vado al computer, meccanicamente clicco su google, e inizio a cercare un'idea, un frammento di memoria: ma sulla rete il mio viaggio dura pochi minuti.
Trovo subito un sito. Entro. C'è scritto: «La visione delle immagini è sconsigliata alle persone facilmente impressionabili». Decido di continuare. Vado a vedere. Che cosa c’è, di quel giorno, che ancora non abbiamo visto?
Sono foto. Le foto della torre settentrionale, che crollò, alle 10.28, dopo un incendio di 102 minuti.
Però sono foto ingrandite. Immagini spaventosamente ravvicinate. Adesso posso osservare, in primo piano, ciò che, finora, avevo solo immaginato.
C'è un'impiegata in piedi sul davanzale della finestra al 75° piano. Le fiamme, evidentemente, l'hanno spinta fin lì. Riesco persino a intravederne il volto: nella smorfia di terrore, mentre guarda in basso, c'è ancora un guizzo di speranza.
Nel fotogramma successivo, l'impiegata precipita nel vuoto. Tra il fumo e l'aria, devono aver deciso i polmoni.
Non certo la ragione.
Mi chiedo checosa può aver pensato durante il volo. Ha pregato? Ha creduto di essere in un incubo, uno di quelli da cui poi ti svegli?
Spengo il computer.
Sì, dieci anni dopo, sono ancora americano.
Fabrizio Roncone

Sì.



barbara

Pubblicato il 11/9/2011 alle 14.41 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web