Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

E NON LO SO

Non mi capita spesso – chi mi frequenta lo sa – di non avere le idee chiare su qualcosa. Adesso però è capitato, ed è per questo che non ho mai parlato della guerra – o intervento, o come altro lo vogliamo chiamare - in Libia. Cioè il senso, lo scopo, i risultati ottenuti. Era perfettamente chiaro in Afghanistan: lì era la principale culla del terrorismo, e lì bisognava andare a combatterlo. Era chiaro in Iraq: Saddam sponsorizzava il terrorismo, lo pagava profumatamente, e andava tolto di mezzo. OK. Qualcuno era ed è d’accordo, e qualcuno no. Qualcuno lo ha trovato e lo trova giusto e qualcuno no. Qualcuno ha ritenuto e ritiene che i motivi fossero validi e qualcuno no. Però è chiaro perché si è fatto quello che si è fatto. Ma in Libia? Sponsorizza il terrorismo? Vero, ma lo faceva anche quando gli si baciavano le mani, e sicuramente lo faceva molto di più di quanto lo stia facendo adesso con le gatte da pelare che ha. Massacra la sua gente? Vero – anche tenendo conto delle colossali bufale a cui abbiamo dovuto assistere almeno all’inizio, come le fosse comuni mai esistite, e altre quisquilie del genere. Ma le migliaia di morti in Siria, dove oltretutto il massacro è molto più unilaterale che in Libia? Le centinaia di migliaia nel Darfur? I CINQUE MILIONI (dato non aggiornato) in Congo? La Libia ha il petrolio? Vero, ma credo che sotto la crosta del Congo ci sia, a volerlo e saperlo sfruttare, quanto basta per far vivere di rendita per almeno mezzo secolo l’intero pianeta. E quanto ai risultati? In Afghanistan i talebani sono stati in brevissimo tempo costretti a retrocedere da tutti i fronti (poi, sì, sono stati commessi un’infinità di drammatici errori che hanno pesantemente ridimensionato i successi ottenuti, ma ciò non toglie che fossero stati effettivamente conseguiti); in Iraq Saddam è stato quasi subito costretto alla fuga e infine catturato. E in Libia? Gheddafi è ancora lì, gli scontri tra fedeli e insorti continuano, un giorno avanzano questi e un giorno avanzano quelli, di notizie non ne arrivano quasi più, e io continuo a non avere risposta alla domanda: ma noi, lì, cosa diavolo ci siamo andati a fare?

barbara

Pubblicato il 4/8/2011 alle 23.59 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web