Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

E NEL FRATTEMPO

apprendiamo che un missile ha centrato uno scuolabus in Israele (“Israele Israele”, non territori cosiddetti occupati, nel caso qualcuno avesse voglia di tentare di specularci sopra). Apprendiamo che un ragazzino è rimasto gravemente ferito ed è in condizioni critiche, e ferito, anche se in modo meno grave, è anche l’autista. Apprendiamo che la strage in grande stile, evidentemente cercata, non è avvenuta unicamente per il fatto che alla fermata prima erano scesi tutti gli altri studenti, una trentina. E constatiamo che il Corriere della Sera nell’articoletto relativo all’attentato dedica DIECI righe a questo attacco e a un riassunto di altri attacchi recenti e recentissimi, e VENTOTTO righe alla risposta israeliana. E molte altre testate sono riuscite a fare anche di peggio. Perché il sangue giudeo è molto ma molto ma molto meno rosso di qualunque altro sangue, ma soprattutto del sangue palestinese – e li pagano per informare, questo branco di impuniti!















barbara

Pubblicato il 8/4/2011 alle 20.23 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web