Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

E QUATTRO (16)

Con quella faccia un po’ così 



quell’espressione un po’ così che abbiamo noi che abbiamo infilato le zampe nel mar Morto... Solo quelle perché è stata una sosta breve, ma come resistere al richiamo di quell’acqua tutta speciale, all’incanto della sua levigatezza, alla seduzione del suo profumo, alla poesia della sua sussurrante frescura... Ed eccomi là, dunque, in quella luce unica, con quella faccia un po’ così, con quell’espressione un po’ imbambolata, un po’ trasognata, un po’ stordita, un po’ svagata, con la sensazione di essere leggera come una piuma dopo aver tolto scarpe e calze e rimboccato la gonna e camminato avanti e indietro, immersa ma come sospesa, galleggiante, anzi veleggiante, virante, come un aliante...
E visto che sto parlando di acqua, devo aggiungere che proprio durante la nostra visita abbiamo avuto la gioia di vedere la Terra d’Israele finalmente benedetta dal dono della pioggia, che non è sempre stata così, no: l’abbiamo vista anche dolce e benefica baciare la terra e profumare di fresco l’aria e sfumare i contorni dei paesaggi, così:











barbara

Pubblicato il 7/2/2011 alle 17.59 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web