Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

CORRIERE DELLA SERA: NUOVI TAROCCHI, VIZIO ANTICO

Qualche giorno fa il Corriere della Sera, nel nobile e lodevole intento di mostrare quanto sono cattivi i perfidi giudei che occupano la Terra d’Israele, ha pubblicato una foto che mostra come sono ridotti i poveri palestinesi, vittime della loro infamia. Su tale foto ha messo le mani il bravo Marco Reis, così:



Per vederne meglio i dettagli, ecco i singoli pezzi ingranditi:







Chiaramente non si tratta di ciò che la didascalia vorrebbe far credere, bensì di una delle innumerevoli foto fabbricate ad arte e conservate per essere usate all’occorrenza, allo scopo di “documentare”, in qualunque momento, ciò che fa comodo propinare ai lettori – do you remember le migliaia di foto taroccate che la Reuters è stata costretta a ritirare durante la guerra in Libano?
Vizio antico, d’altra parte, al Corriere: quella che segue è una mia lettera al giornale – direttore, allora come oggi, Ferruccio De Bortoli – nel lontano maggio del 2001:

Buongiorno direttore. Sono di nuovo io, abbia pazienza. Sul Corriere di oggi c'è una foto con la didascalia "Un soldato israeliano spara contro un palestinese a Ramallah".
1 - Come fa a sparargli se il mitra è rivolto in un'altra direzione?
2 - Perché il palestinese cade in avanti se è colpito di fianco?
3 - Perché porta le mani in avanti come chi è inciampato?
4 - Perché, guardandolo con la lente di ingrandimento, il viso del palestinese appare perfettamente disteso e ha addirittura un accenno di sorriso?
5 - Come fa uno a essere talmente idiota da passeggiare tranquillamente a quattro metri - come appare nella "foto" - da un nemico col mitra spianato?

Poi uno dice eh, c’è scritto sul giornale! C’è anche la foto ...

barbara

Pubblicato il 30/3/2010 alle 13.18 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web