Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

PIEDI E CAZZI

Lei, a dire la verità, che a differenza di me era una persona fine, non diceva cazzi bensì, molto più pudicamente, il membro. Anzi, da buona lombarda, il mèmbro. Vabbè, sempre di cazzi stiamo parlando, comunque. Aveva una sua teoria, lei, ossia quella di una “corrispondenza al 90%” fra i piedi e, appunto, il mèmbro. Corrispondenza nelle dimensioni e anche nella forma: grandi e grossi, lunghi e sottili, corti e tozzi, eleganti, rozzi, aggraziati, informi, belli, brutti.
Io non lo so se e quanto questa teoria sia attendibile: sia perché i miei uomini, a differenza di lei, non li conto a centinaia, sia perché, nella congiuntura in questione, mi sono sempre trovata altrimenti occupata che ad effettuare misurazioni e controlli incrociati. Di tanto in tanto, tuttavia, accade che questa cosa mi torni alla mente. Per esempio quando mi capita di vedere i piedi di quest’uomo.



Già che ci siamo, buon anno

barbara

Pubblicato il 31/12/2009 alle 23.0 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web