Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

7 DICEMBRE 1941, PEARL HARBOR

L'attacco di Pearl Harbor fu un'operazione aeronavale che ebbe luogo il 7 dicembre 1941, quando forze navali ed aeree giapponesi attaccarono la base navale statunitense di Pearl Harbor, nelle isole Hawaii. L'attacco, portato senza una preventiva dichiarazione di guerra da parte giapponese, che fu formalizzata soltanto ad attacco iniziato, causò l'intervento statunitense nella seconda guerra mondiale.
L'attacco fu concepito e guidato dall'ammiraglio Isoroku Yamamoto (il quale al momento dell'attacco si trovava nella baia di Hiroshima a bordo della corazzata Nagato), che sperava di distruggere la flotta americana nel Pacifico. In effetti l'operazione fu un grande successo poiché in poco più di un'ora i 360 aerei partiti dalle portaerei giapponesi affondarono 4 delle 8 corazzate americane, mentre le altre furono fatte arenare o subirono gravi danni; solo le portaerei si salvarono trovandosi in navigazione lontano dalla loro base. Questa vittoria permise al Giappone di ottenere momentaneamente il controllo del Pacifico e spianò la strada ai successivi trionfi nipponici prima che gli USA riuscissero ad armare una flotta in grado di tenere testa a quella giapponese.
(Qui il resto della ricostruzione, che mi sembra molto accurata).







(Qui altre foto molto interessanti)

E così, dunque, il Giappone ha sferrato un attacco a sorpresa, senza alcuna dichiarazione di guerra, pensando di mettere in ginocchio gli Stati Uniti. Gli è andata male, e di restare in ginocchio è toccato al Giappone. Poi, siccome gli antichi ci raccontavano che la Storia dovrebbe essere maestra di vita ma invece non è vero niente e le lezioni che si dovrebbero imparare non le impara mai nessuno, qualcun altro ci ha riprovato: volevano portare la guerra in casa dell’America e invece si sono ritrovati con l’America che ha portato la guerra in casa loro. E, nonostante vari alti e bassi, fra gli americani e i talebani direi che se la passano decisamente peggio questi ultimi. Il che è decisamente una bella consolazione. God bless America!

barbara

Pubblicato il 7/12/2009 alle 15.39 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web