Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

NO CIOÈ DITEMI VOI

La mia scolara Veronica mi ha fatto un ritratto. La sua compagna di banco, con perfido sadismo – o con sadica perfidia, fate un po’ voi – glielo ha sottratto e me lo ha fatto vedere. Sul foglio c’era un mostro. Sul serio, proprio un mostro. E lei si è giustificata dicendo che è tutta colpa mia perché non sto mai ferma, e che poi me lo aveva detto che lei non sa disegnare, e che comunque secondo lei non è poi così male. No, cioè, ditemi voi.
La cosa sconvolgente, va da sé, è il fatto che quel ritratto mi somiglia maledettamente …
(Veronica è quella stessa scolara che la settimana scorsa, non avendo fatto alcun errore, non doveva fare la correzione, e allora le ho detto di fare un qualsiasi esercizio a sua scelta, preso dal libro o di sua fantasia. Con l’occhietto eccitato mi fa: “Posso fare quello che voglio?” “Sì”, dico, e non faccio caso al ghigno satanico che le si dipinge sulla faccia. Il giorno dopo mi consegna il foglio e leggo: “Affermazioni divertenti fatte dalla professoressa Mella”. C’era anche – sob! – la battuta sugli uccelli. Senza precisare, la perfida, che la mia battuta era in risposta a una battuta sua. No, cioè, ditemi voi).

barbara

Pubblicato il 20/11/2009 alle 18.38 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web