Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

COSÌ, PERCHÉ SÌ

Perché ogni volta piango per un’ora di fila ma fa bene all’anima.
Perché vedere sul palcoscenico uno scheletrino che a stento si regge in piedi e che tuttavia, con ancora pochi giorni di vita davanti, trova la voglia e la forza di cantare, e di sorridere, e di amare, e di dare, è una cosa davvero grande.
Perché Lui è stato un grande, e grande è stata la lezione di vita che ha dato a tutti noi.
Ciao, Andrea. E grazie. (clic)



barbara

Pubblicato il 26/4/2009 alle 15.31 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web