Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

POLITICA CHE PASSIONE

Il ministro Brunetta fa delle cose che al signor D’Alema non piacciono. E come reagisce il signor D’Alema, quello che è equivicino tra i terroristi di hamas e quelli di hezbollah, e molto molto distante invece da chi dal terrorismo tenta di difendersi? Chiama Brunetta “energumeno tascabile”. Ora, io mi sono sempre incazzata quando Berlusconi viene spregiativamente chiamato “il nano”, sia perché se ad essere attaccata e ridicolizzata è la sua statura, uno potrebbe anche pensare che non ci siano argomenti più solidi per criticarlo, sia perché è squallido e miserabile sbeffeggiare qualcuno a causa di caratteristiche fisiche che non ha scelto di avere. E per gli stessi motivi ho sempre trovato insopportabile sentir chiamare Andreotti “il gobbo”, e le battute sul fatto che è diventato gobbo a forza di cercarsi l’uccello che non è mai riuscito a trovare da piccolo che è, o le vignette su Spadolini circondato da montagne di ciccia e con un pisellino da bambino. Questa non è politica, signor D’Alema: questo è becerume della peggior specie. Ed è, soprattutto, la prova più lampante del fatto che Lei, contro la politica del ministro Brunetta, non ha uno straccio di argomento.
Sarà mica vero, per caso, che il potere logora chi non ce l’ha – e ancora di più chi non ce l’ha più?

barbara

Pubblicato il 22/10/2008 alle 16.19 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web