Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

MACELLAI ANCORA AL LAVORO IN IRAN

Iran: I Mullah hanno impiccato un altro minorenne

28 agosto 2008

Martedi,il regime disumano dei mullah ha impiccato Behnam Zare per il presunto crimine commesso quando aveva 15, secondo quanto riferito dal suo avvocato.
Malgrado molti appelli internazionali per salvare la sua vita, la condanna a morte è stata eseguita nella prigione di Adel Abad, nella città meridionale di Shiraz.
La Francia, come attuale presidente di turno dell’UE, lunedi ha pubblicato una dichiarazione che condanna l’impiccagione di un altro giovane, Reza Hejazi, il 19 agosto da parte del regime iraniano.
"L’Unione Europea condanna categoricamente l’impiccagione a Ispahan di martedì 19 agosto di Reza Hejazi, condannato per un omicidio che è stato detto essere commesso nel 2004, quando aveva 15 anni. È molto interessata da queste notizie, che portano a cinque il numero delle esecuzioni nell'Iran dall'inizio di questo anno per i crimini commessi quando l'esecutore era un minore," la dichiarazione dell’UE ha detto fermamente.
Secondo gli attivisti dei diritti umani ci sono almeno 114 giovani che stanno per affrontare il patibolo per i presunti crimini commessi quando erano minorenni. Il più giovane è un ragazzo di 13 anni di nome Ahmad Nowroozi condannato a morte da ordinamento giudiziario dei mullah tre anni fa nella provincia sud orientale del Sistan e Baluchistan. (Dal sito delle donne iraniane)

Poiché è piuttosto difficile leggere queste notizie sui nostri giornali, leggiamolo qui. Colgo l’occasione per attirare la vostra attenzione su un fatto che mi sembra decisamente interessante e notevole: come potete constatare qui di fianco, c’è un sito di dissidenti iraniani in esilio uomini, e uno di dissidenti iraniane in esilio donne. Ebbene, l’ultimo aggiornamento del sito degli uomini risale allo scorso novembre, le donne nel solo mese di agosto hanno inserito dodici articoli. E chi ha orecchie da intendere intenda.



barbara

Pubblicato il 30/8/2008 alle 16.2 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web