Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

A METÀ DELLA NOTTE

Barocca. Così è la scrittura di Livio Macchi: barocca. E in questa sua scrittura ridondante, rigogliosa e superba, corposa e sanguigna, generosa succulenta e immaginifica, ricca di umori e di aromi e di colori e di suoni e di afrori, dal sapore intenso di una robusta fiorentina molto al sangue, costruisce un luogo immaginario in cui colloca un mondo vero. Ci sono anch’io lì dentro, sì, e se guardate bene vedrete che vi ci ritroverete anche voi. Con molte domande – ma se avremo la pazienza di aspettare di giungere a metà della notte, forse avremo la fortuna di trovare qualche risposta. Se non, addirittura, LA risposta.
Una sinfonia da ascoltare e da godere, dalla prima all’ultima nota, leccandosi golosamente le dita.

Livio Macchi, A metà della notte, Marietti



barbara

Pubblicato il 26/8/2008 alle 22.48 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web