Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

ARTICOLO 11: L’ITALIA RIPUDIA LA GUERRA

COSTITUZIONE ITALIANA

Articolo 11
L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.


Art. 60
La Camera dei deputati e il Senato della Repubblica sono eletti per cinque anni.
La durata di ciascuna Camera non può essere prorogata se non per legge e soltanto in caso di guerra.

Art. 78
Le Camere deliberano lo stato di guerra e conferiscono al Governo i poteri necessari.

Art. 87
Il Presidente della Repubblica è il capo dello Stato e rappresenta l'unità nazionale.
[…]
Ha il comando delle Forze armate, presiede il Consiglio supremo di difesa costituito secondo la legge, dichiara lo stato di guerra deliberato dalle Camere.
[…]

Art. 103
[...] I tribunali militari in tempo di guerra hanno la giurisdizione stabilita dalla legge. [...]

Art. 111
[...] Contro le sentenze e contro i provvedimenti sulla libertà personale, pronunciati dagli organi giurisdizionali ordinari o speciali, è sempre ammesso ricorso in Cassazione per violazione di legge. Si può derogare a tale norma soltanto per le sentenze dei tribunali militari in tempo di guerra. [...]

E adesso per favore non venitemi a raccontare che la guerra è brutta sporca e cattiva e muoiono gli innocenti: lo so. E non è questo il tema del post. E non venitemi a raccontare che la guerra non si dovrebbe mai fare: sono perfettamente d’accordo che sarebbe bello se la guerra non si facesse mai; non sono invece d’accordo sul fatto che si possa sempre evitare. Ma non è questo il tema del post. Il tema del post è che chi ci viene a raccontare la storiella che la Costituzione italiana escluderebbe dal proprio ordinamento la possibilità della guerra, che non la contempla, che non la prevede, che non la ammette, sta dicendo una puttanata grande come una casa. Costituzione alla mano.

barbara

Pubblicato il 30/3/2008 alle 22.5 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web