Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

PANCIA MIA FATTI CAPANNA

Dunque, pensavano di dargli 5.6 miliardi di dollari e invece hanno raccolto 7.4 miliardi, tantini ma sempre 3 miliardi di meno di quanto ricevuto da Arafat nel 1993, ben 10 miliardi di verdoni!
Vediamo un po', con quei 10 miliardi, in 7 anni, i palestinesi non sono stati in grado di costruire nemmeno un pollaio per le galline, non hanno saputo neppure asfaltare un paio di strade o riparare le fognature costruite da Israele negli anni dell'occupazione e da loro spaccate a martellate perché la loro cacca andasse tutta a inquinare il mare della Striscia di Gaza.
Con quei 10 miliardi di dollari non hanno saputo creare un solo posto di lavoro, fedeli al loro credo che lavorare stanca e che è molto meglio farsi mantenere.
Con quei 10 miliardi però hanno costruito villone holliwoodiane per i capetti mafiosi, hanno aperto conti in banca in tutto il mondo, hanno permesso alla moglie di Arafat di condurre una vita principesca a Parigi e hanno comprato armi, tante armi, navi intere piene di armi, hanno convinto migliaia di giovani a diventare bombe umane sovvenzionando le loro famiglie, hanno adibito le ambulanze della Mezzalunarossa a "padroncini" porta armi e a "navette" per terroristi.
Hanno speso milioni di dollari per la propaganda che, grazie a loro e alla loro infernale capacità di mentire, fa di Israele il paese più odiato del mondo.
Con quei 10 miliardi e tutti quelli ricevuti in seguito, hanno trasformato Israele in un campo di battaglia in cui i loro terroristi hanno potuto esprimere il meglio della loro demoniaca cultura della morte e soddisfare la voglia di sangue di chi li armava e li mandava a farsi esplodere in mezzo a noi.
Bene , adesso con 7.4 miliardi di dollari distribuiti a casaccio, dove vanno vanno, chi se ne frega, l'importante è che alla fine diano problemi a Israele, potranno armarsi di più e meglio, potranno addestrare altri terroristi, potranno anche dare una mano a hamas per rendere più potenti i loro missili in modo da colpire Israele nel profondo.
Perfetto, non mi aspettavo niente di meglio da Parigi, dopo la schifezza di Annapolis che ha visto un drammatico voltafaccia americano nei confronti di Israele.
In quei giorni girava una vignetta in Israele: il Ku Klux Klan che urlava davanti a un ristorante "vietato l'ingresso agli ebrei e ai negri", poi dopo il discorso della Rice, i cartelli portavano solo lo slogan "vietato l'ingresso agli ebrei".
Una cosa mi ha strappato una grande risata, amara, nel leggere l'elenco di chi godra' di tanto ben di Dio: 115 milioni di dollari verranno assegnati all'UNRWA.
Ma come , disgraziati, ma come, l'UNRWA e' l'organizzazione che , insieme ad Arafat, si è letteralmente bevuta i soldi ricevuti negli anni, è l'organizzazione che ha costretto, insieme ad Arafat, i palestinesi a stare rinchiusi nei campi per usarli come propaganda antiisraeliana e come bombe umane ad orologeria!
Ma come, disgraziatissimi! L'UNRWA è un pozzo nero di corruzione, di aiuti al terrorismo, di impiegati nullafacenti usati solo per aprire le porte a terroristi in fuga e voi, donatori del cavolo, gli date altri milioni di dollari!
Certo, pancia mia fatti capanna! Stanno già facendo le capriole , soldi soldi soldi soldi soldi, hanno ancora una volta turlupinato il mondo!
Ho letto che l'Italia finanzierà la giustizia, la sanità e l'istruzione palestinese. Alloooora, siamo a posto! Non vedremo più soltanto bambini palestinesi sognare islamicamente paradisi di giochi e dolciumi per piccoli martiri assassini, vedremo anche tanti presepi natalizi con Giuseppe-Arafat e Maria-Suha in adorazione del piccolo Gesu-Mohamed al Durra adagiato in una mangiatoia.
Hanno vinto i palestinesi, ha vinto il terrorismo, ha vinto l'arroganza, ha vinto la propaganda, ha vinto la disonestà, ha vinto l'ipocrisia, ha vinto l'odio, ha vinto la paura.
Israele ha perso.
Avete sentito parlare a Parigi, e prima ad Annapolis, di Sderot?
Avete sentito parlare di Gilad Shalit?
Qualcuno si ricorda di Eldad e Udi?
I Paesi donatori, firmando quell'assegno hanno firmato la fine di Israele perché non avremo mai più pace.
Che Dio li perdoni, io certamente no!

Deborah Fait
www.informazionecorretta.com

Deborah non ha toni morbidi: chi la conosce lo sa. Ma chi si nutre di fatti e non di propaganda sa anche che tutto ciò che è scritto in questo articolo è vero, dalla prima all’ultima parola. Una sola cosa contesto all’amica Deborah: non c’è stato nessun voltafaccia americano. Gli Stati Uniti, con Israele, hanno sempre e unicamente perseguito i propri interessi. A volte questi hanno coinciso con l’interesse di Israele, e allora sono stati dalla parte di Israele; altre volte invece no – do you remember le settimane precedenti l’inizio della Guerra dei Sei giorni, per dirne una? – e allora Israele andasse pure a farsi sfottere. È successo anche altre volte, sta succedendo di nuovo: niente di nuovo sotto il sole, cara Deborah, Israele è sola, e non può contare altro che su se stessa.

barbara

Pubblicato il 20/12/2007 alle 23.45 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web