Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

ALLA RESA DEI CONTI

Molte volte ho sentito, o letto da parte di illustri e autorevoli commentatori, che la violenza negli stadi non è cosa da combattere. Che ha una sua valenza positiva. Che cose tipo striscioni con scritte come ebrei ai forni, insulti violentissimi all’indirizzo degli avversari, magari ampiamente conditi di razzismo nel caso che fra gli avversari ci sia qualche negro, all’occasione qualche robusta scazzottata, rappresentano una sorta di violenza rituale, che serve a scaricare il potenziale di aggressività degli individui coinvolti ed evita così l’esplodere della violenza vera. Bene, sono in attesa dell’ennesima dotta dissertazione dell’ennesimo sapiente che ha capito tutto molto prima e molto meglio degli altri.

barbara

Pubblicato il 3/2/2007 alle 20.41 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web