Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

MESSAGGIO PER IL SIGNOR PUTIN

            

Breve elenco messo a disposizione dal Corriere della Sera – purtroppo, c’è motivo di temere, provvisorio:
7 ottobre liquidata Anna Politkovskaja;
10 ottobre: suicidio di un alto dirigente dei servizi bulgari;
13 ottobre: suicidio dell’ex ministro degli Interni bulgaro;
30 ottobre: muore per infarto testimone della commissione Mitrokhin;
1 novembre: avvelenato Litvinenko;
15 novembre: suicidio del responsabile degli archivi dei servizi bulgari;
18 novembre: eliminato ex capo della sicurezza cecena;
24 novembre: muore Litvinenko.
E che cosa ha da dire, di fronte a tutto questo, il signor Putin? Che da noi in Europa c’è la mafia. Vero: noi abbiamo la mafia. E anche la camorra. E la ndrangheta, e la stidda, e la sacra corona unita; e l’IRA e l’ETA, e le brigate rosse e la rote Armee Fraktion e il terrorismo nero; e i serial killer; e le mamme che strangolano i figli e i papà che li affogano: praticamente siamo una manica di assassini, tutto vero. Solo, vede signor Putin, il fatto che ci siano anche altri assassini, non basta a rendere un assassino meno assassino. E il ricorrere a questi mezzucci dimostrando così di non avere argomenti migliori equivale, praticamente, a una pubblica confessione. Il che dimostra che, oltre ad essere un assassino, lei è anche un emerito imbecille. Mi stia bene, signor Putin, e stia attendo ai raffreddori, mi raccomando, che dalle sue parti sono, come dire, micidiali.

barbara

Pubblicato il 26/11/2006 alle 2.59 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web