Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

LA LUNA E IL SUO BARDO – CAPITOLO 10

Quando il segnale giunse, si scatenò il finimondo: tutti gli animali del creato, al ritmo segnato dal corno dell’ariete magico suonato dal vecchio cinghiale, presero a battere ritmicamente sulla terra con le loro zampe, possenti o minuscole che fossero, e tutti gli uccelli a battere le ali, e tutte le talpe a scavare, e il drago a soffiare fuoco e fiamme, e tutti i serpenti a stringere e allentare la presa. Una volta, due volte, dieci volte, cento volte …
In mezzo a quell’immane frastuono nessuno udì i primi scricchiolii della piramide, in mezzo a quel frenetico movimento nessuno percepì le prime vibrazioni. Parve, per lungo tempo, che vani fossero tutti i loro sforzi, cosicché il crollo sembrò improvviso: di colpo tutta la piramide si scosse come un fragile cespuglio scosso dal vento di tramontana, e tutto ad un tratto si vide la parte superiore volare via, come un berretto spazzato dalla bufera. Fu un fuggi fuggi generale di tutti gli animali che si trovavano ai piedi della piramide, per non farsi investire dal grosso blocco di pietra, e a stento i più vicini riuscirono a mettersi in salvo.
Seguì un attimo di silenzio assoluto, incantato, sospeso. Non stava accadendo niente, apparentemente. La prima a riscuotersi fu una zanzara: “Mi ha toccato qualcosa …” disse. Poi fu la volta di una lucciola, poi di un moscerino. Alla fine lo sentirono tutti: c’era qualcosa nell’aria. E fu il vecchio cinghiale a comprendere: “Lo spirito della ninfa Crisolina!” gridò. Era lei, infatti. O meglio, era il suo spirito, che si stava a poco a poco sgranchendo, dopo migliaia di anni in cui era rimasto imprigionato. E la notizia in un attimo si propagò a tutti gli animali, a tutte le creature, a tutti gli astri del creato: missione compiuta! La ninfa Crisolina era libera! Ora non restava che rimettere a posto la piramide, togliere tutte le ragnatele che avevano impedito alle costruzioni di essere distrutte dal terremoto, avvertire gli uomini affinché potessero tornare nelle loro case, e infine ascoltare la ninfa Crisolina per conoscere il segreto dei buchi neri e liberare finalmente il menestrello.

barbara

Pubblicato il 18/11/2006 alle 2.29 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web