Blog: http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it

IL FIGLIO SEGRETO DEL DUCE

Se la figura di Benito Mussolini vi ispira solo schifo, leggete questo libro: in caso di avvelenamento vi basterà evocarne il nome, e l’effetto emetico è garantito. Vi si narra infatti di come la donna che non solo l’aveva amato ma che, per aiutarlo nel momento della sua massima difficoltà aveva rinunciato a una brillante carriera e si era ridotta in miseria, e il figlio nato dal loro amore, furono condannati a finire i propri giorni in uno squallido e lurido manicomio, con l’assoluto divieto di comunicare con chicchessia. E se per l’amante si può parlare di morte per cause semi-naturali, molto più difficile rimane nutrire dubbi sulle cause che hanno portato alla morte il figlio, a 26 anni di età.

Alfredo Pieroni, Il figlio segreto del Duce, Garzanti



barbara

AGGIORNAMENTO (OT ma neanche poi tanto): qui un'altra infamia perpetrata per negare un'infamia.

Pubblicato il 9/11/2006 alle 0.22 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web