.
Annunci online

ilblogdibarbara
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza


Diario


31 luglio 2010

per sempre

“I vecchi sogni erano bei sogni, non si sono avverati, ma sono contento di averli coltivati.”

Ho centinaia di libri, a casa, ancora da leggere. C’è stato un tempo in cui, reduce dalla Somalia in cui avevo guadagnato abbastanza da potermi permettere qualche lusso extra, compravo tutto ciò che mi pareva interessante. Leggevo molto più di adesso, a quel tempo: senza blog né posta elettronica; senza la dilagante demonizzazione di Israele – valanga che ha iniziato a rotolare ingrossandosi sempre più a partire da quell’oscena fiera dell’odio antiebraico che è stata Durban I – con la conseguente necessità di combattere in nome della verità e della giustizia; e, infine, con una scuola che aveva appena iniziato quell’escalation di impegni e compiti e doveri e straripante burocrazia che oggi basterebbero già da soli a riempire le giornate, di tempo per leggere ne avevo molto di più. Ma smaltire tutto quello che compravo era impossibile, e così i libri si sono andati accumulando. Mi rifaccio un po’ quando vado al mare, dove me ne porto una ventina, alcuni di acquisto recente o recentissimo, altri risalenti a chissà quando, e riesco sempre a leggerli quasi tutti.
Quest’anno ho ripescato dagli scaffali dei libri non ancora letti I ponti di Madison County, storia di uno di quegli amori che capitano, se capitano, una sola volta nella vita, di quegli amori che travolgono tutto e tutti, di quegli amori che ti cambiano la vita per sempre e durano oltre la morte. Non ricordo quando e dove l’ho comprato, ma di certo l’ho comprato, a quanto pare, a una bancarella di libri usati.
Sulla prima pagina di questo libro che narra una storia di amore eterno, c’è scritto in matita

5 ott. 95
auguri (… ed amore …)
per sempre.
fabrizio

E la persona che ha ricevuto quest amore per sempre lo ha rivenduto a un rigattiere. Mi ha fatto male. Se la storia è finita, come quasi tutte le storie finiscono, se è finita male, lasciandosi dietro rabbie e risentimenti, come a tante storie accade di finire, avrei capito che lo avesse bruciato, avrei capito che ne avesse strappato le pagine a una a una, con rabbia, con odio; ma venderlo per due soldi?! Troppo spesso, e troppo facilmente, si dimentica che un amore finito è stato un amore. Un amore finito male è stato un amore. Un amore non corrisposto è stato un amore. Un amore infelice è stato un amore. E nessun amore merita di finire sulla bancarella di un rigattiere, ricavandone in cambio i soldi di un caffè.

barbara


1 luglio 2010

BENE RAGAZZI, IO VADO A METTERMI A MOLLO



e ci vediamo a fine mese. Nel frattempo, mi raccomando, non trascurate di andare ogni giorno a leggervi le meravigliose cartoline dell'immenso Ugo Volli e di informarvi regolarmente qui. E se dovesse capitarvi un momento di depressione, non dovete fare altro che cliccare qui, e vedrete che tornerete a sorridere all'istante.
Arrivederci.

barbara

sfoglia     giugno        agosto
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

siti
foto e filmati
blog
.
I MIEI POST
Israele, documenti e riflessioni
Comunicati HonestReportingItalia
islam
donne
addii
ricorrenze
cose di ebrei
i miei libri
cose mie
cose così
chicche
post speciali
sveglia!
in Israele
Somalia
La luna e il suo bardo


ilblogdibarbara@gmail.com 

Un proposito:
io vedo, io sento, io parlo.
 

 
Hadas Fogel, colona ebrea di mesi 3, giustiziata (sgozzata) a Itamar l'11 marzo 2011 dai combattenti per la libertà palestinesi





MEGLIO UN MURO OGGI
CHE UN ATTENTATO DOMANI

Ugo Volli

”Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei. E che cos’è l’antisionismo? È negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. È una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio. In poche parole, è antisemitismo… Lascia che le mie parole echeggino nel profondo della tua anima: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, puoi starne certo.” M.L. King




Israele e il mondo arabo


Lo stato ebraico e il mondo islamico





Ruth Halimi – Émilie Frèche, 24 giorni La verità sulla morte di Ilan Halimi, Belforte
Trad. Barbara Mella, Elena Lattes, Marcello Hassan





Questo è Leone, e ha la bella età di tre ore


gatto sionista

Occhio alla piovra giudaica!









QUESTO BLOG È SIONISTA










... e invece niente

 Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11 


Non riuscirete a fermarci!










Anna Politkovskaja: non perdoniamo
e non dimentichiamo




Reduci dai campi di sterminio nazisti





giù le mani dalle donne








Make love, not peace!




Poesia pura



Locations of visitors to this page


        questa sono io


questa è una cosa che amo


     e questa è un'altra



Pillole di saggezza
Take it easy. But take it.

La miglior vendetta è la vendetta.


Sholem Aleichem
Cantico dei Cantici
ed. Belforte
traduzione di Sigrid Sohn e Barbara Mella


sessantenne d'assalto
   

CERCA