.
Annunci online

ilblogdibarbara
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza


Diario


9 novembre 2005

9 NOVEMBRE 1938

Il 9 novembre di 67 anni fa, la notte dei cristalli: bande di giovani delle SA, perfettamente organizzate e con ordini precisi dall’alto, ma dando a credere di essere spontaneamente scesi per le strade per l’indignazione provocata dall’assassinio di un diplomatico tedesco a Parigi da parte di un ebreo, si danno a saccheggi e devastazioni selvagge ai danni degli ebrei. Il bilancio finale sarà di 91 persone uccise, 267 sinagoghe incendiate

   



e 7500 negozi devastati. 

             

          

            

Circa 30 mila ebrei vengono deportati nei campi di concentramento di Dachau, Buchenwald e Sachsenhausen. Poi, con quel delizioso senso dell’umorismo che sempre ha caratterizzato i gentiluomini nazisti, gli ebrei vengono condannati a “risarcire i danni” per un totale, se ben ricordo, di due milioni di marchi.
Mi piace riportare una testimonianza di una donna, che ho letto tanti anni fa. Era la mattina presto; la donna aveva vegliato tutta la notte, sola in casa, terrorizzata, sentendo i rumori delle distruzioni che sempre più si avvicinavano. Finito diligentemente di devastare la casa vicina, erano arrivati al suo portone, e avevano cominciato a scardinarlo, quando si è levata la voce tonante del dirimpettaio, preside di liceo, uscito in quel momento per recarsi a scuola: «Cosa state facendo? Vergogna! Cosa penserebbe di voi il Führer se vi vedesse?! Filate a casa, subito!» Se il Führer li avesse visti avrebbe applaudito, naturalmente, visto che gli ordini erano venuti da lui, ma in quel momento i ragazzi non avevano la possibilità di riflettere, perché quella che era piombata di loro era la voce dell’autorità: la più vicina, la più immediata, quella alla quale non si può disobbedire. E, lasciata all’istante l’opera intrapresa, sono scappati a gambe levate. Non voglio, sia ben chiaro, rifare la storia coi se e coi ma, e non intendo dire che se tutte le autorità avessero alzato la voce oggi avremmo sei milioni di ebrei in più, ma almeno qualcuno, immagino, sarebbe riuscito a passare dall’inferno dei sommersi al limbo dei salvati, se solo qualcuno avesse osato dire, al momento opportuno: «Cosa state facendo?»: solo questo, niente di più.

barbara




permalink | inviato da il 9/11/2005 alle 23:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (24) | Versione per la stampa
sfoglia     ottobre        dicembre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

siti
foto e filmati
blog
.
I MIEI POST
Israele, documenti e riflessioni
Comunicati HonestReportingItalia
islam
donne
addii
ricorrenze
cose di ebrei
i miei libri
cose mie
cose così
chicche
post speciali
sveglia!
in Israele
Somalia
La luna e il suo bardo


ilblogdibarbara@gmail.com 

Un proposito:
io vedo, io sento, io parlo.
 

 
Hadas Fogel, colona ebrea di mesi 3, giustiziata (sgozzata) a Itamar l'11 marzo 2011 dai combattenti per la libertà palestinesi





MEGLIO UN MURO OGGI
CHE UN ATTENTATO DOMANI

Ugo Volli

”Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei. E che cos’è l’antisionismo? È negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. È una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio. In poche parole, è antisemitismo… Lascia che le mie parole echeggino nel profondo della tua anima: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, puoi starne certo.” M.L. King




Israele e il mondo arabo


Lo stato ebraico e il mondo islamico





Ruth Halimi – Émilie Frèche, 24 giorni La verità sulla morte di Ilan Halimi, Belforte
Trad. Barbara Mella, Elena Lattes, Marcello Hassan





Questo è Leone, e ha la bella età di tre ore


gatto sionista

Occhio alla piovra giudaica!









QUESTO BLOG È SIONISTA










... e invece niente

 Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11 


Non riuscirete a fermarci!










Anna Politkovskaja: non perdoniamo
e non dimentichiamo




Reduci dai campi di sterminio nazisti





giù le mani dalle donne








Make love, not peace!




Poesia pura



Locations of visitors to this page


        questa sono io


questa è una cosa che amo


     e questa è un'altra



Pillole di saggezza
Take it easy. But take it.

La miglior vendetta è la vendetta.


Sholem Aleichem
Cantico dei Cantici
ed. Belforte
traduzione di Sigrid Sohn e Barbara Mella


sessantenne d'assalto
   

CERCA