.
Annunci online

ilblogdibarbara
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza


Diario


3 aprile 2010

BUON GIORNO

Ad un certo momento mi sono fermata a un autogrill a prendere un caffè. Ho fatto lo scontrino, sono andata al banco, l’ho appoggiato e ho detto: “Un caffè”.
Io non credo che fare la cameriera in un bar sia il lavoro più simpatico del mondo. E credo che farlo in un autogrill sia molto peggio che farlo in un bar, con clienti sempre nuovi, sempre sconosciuti, quasi sempre frettolosi, che si accalcano senza posa. E in un autogrill fra mezzogiorno e le due credo che sia ancora molto più peggissimo assai, queste file interminabili di clienti che si affollano, si spingono, si innervosiscono, a volte diventano anche un tantino aggressivi. Le persone che servono al banco, quasi sempre, reagiscono di conseguenza: stanche, nervose, stressate, ti guardano come se tu fossi il loro nemico personale, occhi duri, labbra serrate, gesti bruschi, piattini e tazzine sbattuti con malagrazia, espressioni irascibili.
Ad un certo momento mi sono fermata a un autogrill a prendere un caffè. Ho fatto lo scontrino, sono andata al banco, l’ho appoggiato e ho detto: “Un caffè”. La cameriera, giovane e bellissima, ha preso lo scontrino, ha sorriso e ha detto: “Buon giorno”. Lo faceva con tutti. All’una e passa. Col locale rigurgitante di gente che da almeno un’ora si accalcava davanti al banco. Ho risposto al saluto, sentendomi molto in colpa per non averla salutata prima, e ho bevuto il caffè, che era molto più buono dei caffè che bevo di solito negli autogrill.
Davvero incredibile quanto un semplice buon giorno riesca a cambiarti la giornata.
Poi, se volete ulteriormente migliorare l’aspetto della vostra giornata, andate come al solito a leggere lui.

barbara


13 novembre 2009

LA MIA COLLEGA KIRSTEN

La mia collega Kirsten è giovane.
La mia collega Kirsten è bella.
La mia collega Kirsten è dolce.
La mia collega Kirsten ha un sorriso di quelli che ti scaldano dentro.
La mia collega Kirsten sprizza gioiosa sensualità da tutti i pori.
La mia collega Kirsten ha un pancione di quasi otto mesi, un pancione smisurato, invadente, impertinente, sfacciato, che a guardarlo mette allegria.
La mia collega Kirsten in calzamaglia nera, stivaletti beige, vestitino mini di maglia rosso fuoco, col suo sorriso radioso e contagioso e il suo pancione prorompente è un inno alla vita.

(No, questa volta non c’entra niente, o forse sì, c’entra per il fatto che anche lui tifa per la vita; in ogni caso anche oggi è imperativo categorico andare a leggerlo)

barbara


24 agosto 2009

CI AVETE FATTO CASO?

Ogni volta che si incontra un musicista di strada che appena appena non sia un cane (ma se ne trovano anche che sono proprio dei musicisti autentici) a chiunque passi nelle vicinanze automaticamente si allarga un sorriso che in breve tempo invade tutta la faccia (esattamente come succede, anche se per motivi diversi, quando si legge lui).



barbara


7 agosto 2008

PER LA STRADA

Nera. Marrone anzi, per la precisione: di quel marrone talmente dolce che ti si scioglie in bocca. Coperta di colori ambrati, come un bosco in autunno; velata il capo ma di veli così belli, così colorati, così leggeri che paiono messi per ornare, più che per nascondere. Madonna quanto sei bella, penso. E nel momento preciso in cui sto cominciando a pensarlo, lei comincia a sorridermi, e il sorriso si allarga, invade tutto il suo viso, e il mio e i nostri corpi – e l’intera città, in un attimo, risplende del sole del suo sorriso, del mio sorriso, della sua bellezza, del nostro incontrarci e, in un solo istante, riconoscerci.


(immagine regalatami dall'amica "un'amica")

barbara


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bellezza donne colori sorriso

permalink | inviato da ilblogdibarbara il 7/8/2008 alle 16:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
sfoglia     marzo        maggio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

siti
foto e filmati
blog
.
I MIEI POST
Israele, documenti e riflessioni
Comunicati HonestReportingItalia
islam
donne
addii
ricorrenze
cose di ebrei
i miei libri
cose mie
cose così
chicche
post speciali
sveglia!
in Israele
Somalia
La luna e il suo bardo


ilblogdibarbara@gmail.com 

Un proposito:
io vedo, io sento, io parlo.
 

 
Hadas Fogel, colona ebrea di mesi 3, giustiziata (sgozzata) a Itamar l'11 marzo 2011 dai combattenti per la libertà palestinesi





MEGLIO UN MURO OGGI
CHE UN ATTENTATO DOMANI

Ugo Volli

”Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei. E che cos’è l’antisionismo? È negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. È una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio. In poche parole, è antisemitismo… Lascia che le mie parole echeggino nel profondo della tua anima: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, puoi starne certo.” M.L. King




Israele e il mondo arabo


Lo stato ebraico e il mondo islamico





Ruth Halimi – Émilie Frèche, 24 giorni La verità sulla morte di Ilan Halimi, Belforte
Trad. Barbara Mella, Elena Lattes, Marcello Hassan





Questo è Leone, e ha la bella età di tre ore


gatto sionista

Occhio alla piovra giudaica!









QUESTO BLOG È SIONISTA










... e invece niente

 Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11 


Non riuscirete a fermarci!










Anna Politkovskaja: non perdoniamo
e non dimentichiamo




Reduci dai campi di sterminio nazisti





giù le mani dalle donne








Make love, not peace!




Poesia pura



Locations of visitors to this page


        questa sono io


questa è una cosa che amo


     e questa è un'altra



Pillole di saggezza
Take it easy. But take it.

La miglior vendetta è la vendetta.


Sholem Aleichem
Cantico dei Cantici
ed. Belforte
traduzione di Sigrid Sohn e Barbara Mella


sessantenne d'assalto
   

CERCA