.
Annunci online

ilblogdibarbara
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza


Diario


23 settembre 2011

NOTERELLE SPARSE

• Ieri ero senza computer, e ho letto un libro. Di quattrocento e qualcosa pagine. Ora, non dico che il computer mi porti via 335 libri all’anno (il mese che sto al mare senza computer leggo, e non va messo in conto), ma almeno un paio di centinaia sicuramente sì. C’è però da dire che come antidoto per la crisi d’astinenza il libro non è stato del tutto efficace.

• Lunedì mattina è nevicato un casino e a scuola eravamo quasi tutti in maniche corte e senza calze. Martedì mattina era di nuovo bello e sono di nuovo andata a scuola in maniche corte e senza calze. Poi mi hanno detto che c’erano due gradi, ma non me ne sono accorta: evidentemente sono ancora troppo giovane per essere sensibile a queste cose.

• Appena rientrata in possesso della sacra bestia che troneggia in fondo al mio studio, ho appreso che l’ineffabile Giulietto Chiesa ha fatto un’altra delle sue genialate (rubata qui), ma anche l’immarcescibile Piergiorgio Odifreddi si è dato un bel po’ da fare per tener viva la sua fama di acuto e profondo pensatore.

• Per anni ho avuto in mente una canzone contenuta in uno dei più bei film mai realizzati – peccato solo che duri sei ore – senza saperne né il titolo, né l’autore. Poi stanotte mi è riemersa nella memoria una frase del testo, le premier oiseau d'un après guerre
, e sono andata a chiedere la grazia a san Google, che me l’ha prontamente concessa, e nella speranza che nonostante le nere nubi che si vanno addensando si riesca anche noi, prima o poi, a vedere il sereno, ve la regalo.

• E poi c’è questa cosa qui, presa all’acquario di Eilat, che non so cosa volesse o dovesse essere però mi piace un sacco, e vi regalo anche questa.



barbara


25 novembre 2010

BRRRRRRRRRRRRRRRR!



barbara


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. freddo

permalink | inviato da ilblogdibarbara il 25/11/2010 alle 18:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


4 febbraio 2010

LA PUBBLICITÀ È L’ANIMA DEL COMMERCIO

Alla radio

- Lui: Tesooroo! Sono tornato!
- Lei: Accidenti!
- L’altro: E adesso che facciamo?
- Lei: Presto! Nasconditi sul balcone!
- L’altro: Con questo caldo?! E senza neanche una tenda da sole?!?!


Sul giornale

Temperatura record in un paese del Trentino: -47°.



Ma c’è anche che delira molto peggio di così.

barbara


5 dicembre 2009

QUESTA ANCORA MI MANCAVA

Il cane che scivola sul ghiaccio e cade per terra a muso in avanti …
Quest’altra invece non deve assolutamente mancare a voi.

barbara


21 marzo 2008

E BUONA PRIMAVERA A TUTTI

 

 

 

Anche se siamo sottozero e sta minacciando neve ...

barbara


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. primavera fiori freddo auguri

permalink | inviato da ilblogdibarbara il 21/3/2008 alle 16:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (24) | Versione per la stampa


7 settembre 2007

LE MEZZE STAGIONI ECCETERA

Alle sei e mezza di mattina due gradi, a mezzogiorno otto-dieci. Con una tramontana da spaccare gli alberi. A letto coperta di lana pesante più trapuntina di cotone più camicia felpata più liseuse di lana. Per strada maglione di lana e giacca a vento. Per fare la doccia stufetta elettrica da accendere mezz’ora prima. Mi sa che dovrò cominciare a prendere in considerazione l’idea di mettermi le calze.

Approfittando delle liquidazioni degli ultimi rimasugli, mi sono comprata quattro paia di scarpe (non c’è niente di terapeutico come spendere soldi), fra cui uno kitschissimo, dorate trasparenti con fiocchetto e cuoricione, per un totale di 54 euro. Adesso mi sono rimasti € 71,40 per vivere fino alla fine del mese, di cui 30 mi andranno per i giornali, ma ho il frigo pieno e quasi mezzo serbatoio, e quindi mi basteranno.

Riflessione ispiratami dalla cronaca radiofonica del funerale di Gigi Sabani (un anno e mezzo meno di me, cazzo): se al mio funerale qualcuno si azzarda ad applaudire (per chiedere il bis? Quello, se lo volete, ve lo fate voi) giuro che esco dalla cassa e, come dice don Camillo, gli polverizzo il sedere a pedate.

Abbiamo una collega nuova. Ha detto che lei le persecuzioni antiebraiche non le farà perché degli ebrei ne ha i coglioni pieni. Ieri ho inaugurato l’esibizione delle mie stelle di David, di cui ho ricca collezione. Le metterò tutte a rotazione, compresa quella gigantesca che mi sono fatta fare da un inglese vagabondo con cane al seguito che faceva biciclette sul lungomare – l’inglese vagabondo, non il cane. E quella di strass che se c’è mezzo filo di sole acceca. Eccetera. Prima o poi succederà – perché conosco i miei polli, e lo so che succederà – che mi chiederà se sono ebrea. E io a mia volta le chiederò se è una cosa importante da sapere, e lei resterà un pelino spiazzata. Allora proseguirò e le chiederò se ha bisogno di saperlo per regolarsi e sapere se in mia presenza si può dire “sporchi ebrei” e la informerò che sì, certo che si può dire. E che poi si finisce all’ospedale, certo, ma che questa è un’altra storia, come dice il barista di Irma la dolce. Lo dirò sorridendo, perché quando la tigre mostra i denti, gli allocchi credono sempre che stia sorridendo.



Sì, sono tornata, e in culo a chiunque si azzardi a scassarmi i maroni

barbara

sfoglia     agosto        ottobre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

siti
foto e filmati
blog
.
I MIEI POST
Israele, documenti e riflessioni
Comunicati HonestReportingItalia
islam
donne
addii
ricorrenze
cose di ebrei
i miei libri
cose mie
cose così
chicche
post speciali
sveglia!
in Israele
Somalia
La luna e il suo bardo


ilblogdibarbara@gmail.com 

Un proposito:
io vedo, io sento, io parlo.
 

 
Hadas Fogel, colona ebrea di mesi 3, giustiziata (sgozzata) a Itamar l'11 marzo 2011 dai combattenti per la libertà palestinesi





MEGLIO UN MURO OGGI
CHE UN ATTENTATO DOMANI

Ugo Volli

”Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei. E che cos’è l’antisionismo? È negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. È una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio. In poche parole, è antisemitismo… Lascia che le mie parole echeggino nel profondo della tua anima: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, puoi starne certo.” M.L. King




Israele e il mondo arabo


Lo stato ebraico e il mondo islamico





Ruth Halimi – Émilie Frèche, 24 giorni La verità sulla morte di Ilan Halimi, Belforte
Trad. Barbara Mella, Elena Lattes, Marcello Hassan





Questo è Leone, e ha la bella età di tre ore


gatto sionista

Occhio alla piovra giudaica!









QUESTO BLOG È SIONISTA










... e invece niente

 Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11 


Non riuscirete a fermarci!










Anna Politkovskaja: non perdoniamo
e non dimentichiamo




Reduci dai campi di sterminio nazisti





giù le mani dalle donne








Make love, not peace!




Poesia pura



Locations of visitors to this page


        questa sono io


questa è una cosa che amo


     e questa è un'altra



Pillole di saggezza
Take it easy. But take it.

La miglior vendetta è la vendetta.


Sholem Aleichem
Cantico dei Cantici
ed. Belforte
traduzione di Sigrid Sohn e Barbara Mella


sessantenne d'assalto
   

CERCA