.
Annunci online

ilblogdibarbara
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza


Diario


10 giugno 2009

UGO VOLLI TI ODIO!

Se c’è una cosa che veramente veramente veramente riesce a togliermi il sonno, è che qualcuno sia più bravo di me. E Ugo Volli lo è, maledizione, eccome se lo è!

Cartoline da Eurabia, di Ugo Volli

Non c'è nessuna rottura fra Obama e la tradizione americana, a parte il fatto che lui è sexy e parla bene

Ci sono quelli che dicono che l'Amministrazione Obama costituisce uno strappo rispetto al passato. Per esempio, nel suo discorso del Cairo Obama ha fatto autocritica per il fatto che l'America aveva usato la sua forza per abbattere un governo straniero, quello di Mossadegh in Iran nel 1953. Così l'America ha fatto spesso, del resto, negli ultimi settant'anni, usando vari mezzi, dalla guerra ai colpi di stato alle pressioni diplomatiche, per esempio coi governi della Germania e dell'Italia nel '45, poi di Panama e del Cile, più recentemente dell'Iraq e dell'Afaganistan. Con Cuba e con l'Iran degli ayatollah ci ha provato più volte, ma senza riuscirci.
Ma non fatevi ingannare: non c'è nessuna rottura fra Obama e la tradizione americana, a parte il fatto che lui è così sexy e parla così bene. Anche la sua amministrazione cerca di far cadere un governo straniero per i suoi scopi politici. Non sapete chi è? Indovinate, il nome dello stato inizia con la lettera "I". No, aggiornatevi, non è l'Iran, con cui bisogna cercare di avere buoni rapporti, anche perché loro sono buoni, figuratevi che lasciano che tutte le donne portino il velo - altro che l'Eurabia ancora in parte reticente all'Islam. E non è neppure la Corea del Nord, fuori gioco perché inizia con "C" e poi è lontana. E allora? Qual è lo Stato il cui nome inizia con I e di cui Obama vuole cambiare il governo - per il suo bene, beninteso? Non è neanche l'Italia... Indovinate, è uno stato cattivo, che fa le colonie, come gli inglesi nell'Ottocento in Africa... Fanno soffrire i loro vicini... sono ostinati... Non si impegnano (nel senso di to engage)... Vabbè, pensateci e fatemi sapere. Noi nel frattempo (io, Barak e Hilary) andiamo a impegnarci (to engage) con l'Iran. O con la Siria. O con Hamas. Insomma, con qualcuno dei nostri nuovi e pittoreschi amici. Qualcosa verrà fuori. Magari giochiamo a football.
Chi porta la palla?

Ugo Volli (da Informazione Corretta)

No, sul serio, come si potrebbe dirlo meglio di così?



barbara

sfoglia     maggio        luglio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

siti
foto e filmati
blog
.
I MIEI POST
Israele, documenti e riflessioni
Comunicati HonestReportingItalia
islam
donne
addii
ricorrenze
cose di ebrei
i miei libri
cose mie
cose così
chicche
post speciali
sveglia!
in Israele
Somalia
La luna e il suo bardo


ilblogdibarbara@gmail.com 

Un proposito:
io vedo, io sento, io parlo.
 

 
Hadas Fogel, colona ebrea di mesi 3, giustiziata (sgozzata) a Itamar l'11 marzo 2011 dai combattenti per la libertà palestinesi





MEGLIO UN MURO OGGI
CHE UN ATTENTATO DOMANI

Ugo Volli

”Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei. E che cos’è l’antisionismo? È negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. È una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio. In poche parole, è antisemitismo… Lascia che le mie parole echeggino nel profondo della tua anima: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, puoi starne certo.” M.L. King




Israele e il mondo arabo


Lo stato ebraico e il mondo islamico





Ruth Halimi – Émilie Frèche, 24 giorni La verità sulla morte di Ilan Halimi, Belforte
Trad. Barbara Mella, Elena Lattes, Marcello Hassan





Questo è Leone, e ha la bella età di tre ore


gatto sionista

Occhio alla piovra giudaica!









QUESTO BLOG È SIONISTA










... e invece niente

 Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11 


Non riuscirete a fermarci!










Anna Politkovskaja: non perdoniamo
e non dimentichiamo




Reduci dai campi di sterminio nazisti





giù le mani dalle donne








Make love, not peace!




Poesia pura



Locations of visitors to this page


        questa sono io


questa è una cosa che amo


     e questa è un'altra



Pillole di saggezza
Take it easy. But take it.

La miglior vendetta è la vendetta.


Sholem Aleichem
Cantico dei Cantici
ed. Belforte
traduzione di Sigrid Sohn e Barbara Mella


sessantenne d'assalto
   

CERCA