.
Annunci online

ilblogdibarbara
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza


Diario


20 settembre 2008

ECCO OGGI PER ESEMPIO

quando, dopo che per un’ora e mezza ero riuscita a mantenere un minimo di controllo sulla situazione e ad evitare il peggio, le mani di L. si sono strette intorno al collo di K. tra urla di insulti e bestemmie con accompagnamento di calci sulle gambe mentre K., nel tentativo di allentare la morsa, graffiava a sangue i polsi di L. e io con la mia limitata forza muscolare non riuscivo a staccarlo (qualche minuto prima invece, quando aveva aggredito J., ci ero riuscita), ecco, a quel punto mi sono dovuta arrendere all’evidenza: di fronte a situazioni di questo genere sono totalmente impotente. Mi sono precipitata nella classe di fronte a chiedere rinforzi, e lì per fortuna c’era la collega di matematica, che è molto più massiccia di me, e in due siamo riuscite a separarli. Poi lei è corsa a chiamare il vicepreside, e in tre bene o male siamo riusciti a ristabilire una parvenza di calma. E non si tratta di qualche ragazzotto di quinta superiore traviato dalle cattive compagnie: stiamo parlando di bambini di prima media, undici anni ancora da compiere. Non stiamo parlando di qualche degradata periferia di metropoli magari in mano a mafia o camorra: ci troviamo in una di quelle tanto decantate cittadine “a misura d’uomo”, nel ricchissimo Alto Adige. Non siamo a fine anno scolastico quando magari qualche situazione lasciata incancrenire potrebbe anche portare all’esasperazione: siamo alla seconda settimana di scuola.
Naturalmente non è che mi aspetti che certuni capiscano perché gli insegnanti abbiano bisogno di tirare un momentino il fiato un po’ di più di un impiegato di banca o di una parrucchiera ma insomma, ecco, la storia è così, e di storie così ce ne sono tante. Ricordando che, rispetto alle suddette periferie eccetera eccetera siamo comunque in una situazione indiscutibilmente privilegiata.

barbara

AGGIORNAMENTO: per oggi pomeriggio è stato organizzato d’urgenza un incontro tra preside, insegnante di lettere, psicologa, maestra dell’anno scorso e la mamma del ragazzo pestato. Domani pomeriggio che c’è l’incontro con tutti i genitori, noi ci troviamo mezz’ora prima per discutere la questione.
Poi mi è stato detto che sabato il vicepreside ha fatto telefonare a casa e chiamare il padre, che venisse a prenderlo, e lui si è messo a piangere e a gridare che con suo padre non voleva andarci, il che conferma quello che avevo perfettamente capito fin dal primo momento.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. scuola violenza bullismo

permalink | inviato da ilblogdibarbara il 20/9/2008 alle 18:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (33) | Versione per la stampa
sfoglia     agosto        ottobre
 
 




blog letto 5654314 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

siti
foto e filmati
blog
.
I MIEI POST
Israele, documenti e riflessioni
Comunicati HonestReportingItalia
islam
donne
addii
ricorrenze
cose di ebrei
i miei libri
cose mie
cose così
chicche
post speciali
sveglia!
in Israele
Somalia
La luna e il suo bardo


ilblogdibarbara@gmail.com 

Un proposito:
io vedo, io sento, io parlo.
 

 
Hadas Fogel, colona ebrea di mesi 3, giustiziata (sgozzata) a Itamar l'11 marzo 2011 dai combattenti per la libertà palestinesi





MEGLIO UN MURO OGGI
CHE UN ATTENTATO DOMANI

Ugo Volli

”Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei. E che cos’è l’antisionismo? È negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. È una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio. In poche parole, è antisemitismo… Lascia che le mie parole echeggino nel profondo della tua anima: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, puoi starne certo.” M.L. King




Israele e il mondo arabo


Lo stato ebraico e il mondo islamico





Ruth Halimi – Émilie Frèche, 24 giorni La verità sulla morte di Ilan Halimi, Belforte
Trad. Barbara Mella, Elena Lattes, Marcello Hassan





Questo è Leone, e ha la bella età di tre ore


gatto sionista

Occhio alla piovra giudaica!









QUESTO BLOG È SIONISTA










... e invece niente

 Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11 


Non riuscirete a fermarci!










Anna Politkovskaja: non perdoniamo
e non dimentichiamo




Reduci dai campi di sterminio nazisti





giù le mani dalle donne








Make love, not peace!




Poesia pura



Locations of visitors to this page


        questa sono io


questa è una cosa che amo


     e questa è un'altra



Pillole di saggezza
Take it easy. But take it.

La miglior vendetta è la vendetta.


Sholem Aleichem
Cantico dei Cantici
ed. Belforte
traduzione di Sigrid Sohn e Barbara Mella


sessantenne d'assalto
   

CERCA