.
Annunci online

ilblogdibarbara
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza


Diario


20 maggio 2008

SELF-HATING JEW? NOOOOO, MA QUANDO MAI!!

Il self-hating jew non esiste! Il self-hating jew è un’invenzione dei fanatici sionisti per svilire le critiche!

Così si spiega inoltre ciò che vien detto arroganza ebraica: con la mancanza della consapevolezza di un io e col bisogno di aumentare ad arbitrio il valore della propria persona sminuendo l’altrui; poiché il vero ebreo non ha un io e quindi nemmeno un valore proprio. Donde la sua donnesca sete di titoli – a dispetto della sua incommensurabilità con tutto quanto è aristocratico – ciò che è perfettamente in linea con la sua boria. […]
L’ebreo è sempre più lascivo, più libidinoso, pur se stranamente di minor potenza sessuale e certo meno capace d’ogni grande piacere che non l’uomo ariano. […]
Che la ruffianeria sia una predisposizione organica nell’ebreo lo suggerisce anche la sua incomprensione per ogni ascesi. […]
Nel cristiano sono in lotta orgoglio e umiltà, nell’ebreo superbia e servilismo; in quello consapevolezza di sé e contrizione, in questo arroganza e sottomissione. Dalla completa mancanza di umiltà nell’ebreo dipende la sua incomprensione per l’idea della grazia. Dalla sua disposizione servile scaturisce la sua etica eteronoma, il decalogo, il codice più immorale del mondo. […]
Questa mancanza di profondità chiarisce anche perché dagli ebrei non possa venir fuori nessun uomo veramente grande, spiega perché all’ebraismo sia interdetta la massima genialità.


No, queste righe non le ha scritte un nazista, né un musulmano integralista. E neanche un fanatico cattolico.

I goyim ricevono un trattamento diverso. Non appena il politico in visita - che sia americano, europeo, africano o asiatico - atterra all'aeroporto Ben Gurion, riceve una kippah, il minuscolo zucchetto di maglia, e viene subito spedito a fare penitenza allo Yad Vashem, il museo dedicato alla memoria dell'Olocausto, dove staziona in posa con l'aria contrita. I morti innocenti vengono branditi come fiches per ottenere prestiti a un tasso vantaggioso o accordi commerciali. I sei milioni sono una garanzia sul capitale.

No, neanche queste righe sono state scritte da un nazista, né da un musulmano integralista. E neanche da un fanatico cattolico.

barbara

sfoglia     aprile        giugno
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

siti
foto e filmati
blog
.
I MIEI POST
Israele, documenti e riflessioni
Comunicati HonestReportingItalia
islam
donne
addii
ricorrenze
cose di ebrei
i miei libri
cose mie
cose così
chicche
post speciali
sveglia!
in Israele
Somalia
La luna e il suo bardo


ilblogdibarbara@gmail.com 

Un proposito:
io vedo, io sento, io parlo.
 

 
Hadas Fogel, colona ebrea di mesi 3, giustiziata (sgozzata) a Itamar l'11 marzo 2011 dai combattenti per la libertà palestinesi





MEGLIO UN MURO OGGI
CHE UN ATTENTATO DOMANI

Ugo Volli

”Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei. E che cos’è l’antisionismo? È negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. È una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio. In poche parole, è antisemitismo… Lascia che le mie parole echeggino nel profondo della tua anima: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, puoi starne certo.” M.L. King




Israele e il mondo arabo


Lo stato ebraico e il mondo islamico





Ruth Halimi – Émilie Frèche, 24 giorni La verità sulla morte di Ilan Halimi, Belforte
Trad. Barbara Mella, Elena Lattes, Marcello Hassan





Questo è Leone, e ha la bella età di tre ore


gatto sionista

Occhio alla piovra giudaica!









QUESTO BLOG È SIONISTA










... e invece niente

 Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11 


Non riuscirete a fermarci!










Anna Politkovskaja: non perdoniamo
e non dimentichiamo




Reduci dai campi di sterminio nazisti





giù le mani dalle donne








Make love, not peace!




Poesia pura



Locations of visitors to this page


        questa sono io


questa è una cosa che amo


     e questa è un'altra



Pillole di saggezza
Take it easy. But take it.

La miglior vendetta è la vendetta.


Sholem Aleichem
Cantico dei Cantici
ed. Belforte
traduzione di Sigrid Sohn e Barbara Mella


sessantenne d'assalto
   

CERCA