.
Annunci online

ilblogdibarbara
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza


Diario


20 aprile 2008

CHE COSA NE PENSATE?

È una domanda che rivolgo a tutti voi, a proposito di un caso avvenuto qui in regione.
Succede che una ragazza, arrivata intorno ai vent’anni, comincia a mostrare segni di disagio, di scarso equilibrio, disturbi psicologici. Dopo qualche tempo inizia una psicoterapia; un giorno, nel corso di una seduta, racconta un sogno, che la psicologa interpreta come manifestazione di una violenza sessuale subita, e a questo punto la ragazza “ricorda” che quando era bambina il parroco l’aveva violentata, e lo denuncia. Normalmente in questi casi la denuncia fa immediatamente scattare l’effetto domino: non appena il primo ha avuto il coraggio di uscire allo scoperto, subito ne spuntano altri dieci a dire sì, anch’io, è successo anche a me. Questa volta no, non succede: nessuno, né ragazzo né ragazza, denuncia scorrettezze, né tanto meno molestie, da parte del parroco, anzi, in molti si fanno avanti per testimoniarne l’assoluta correttezza. Tutti quelli che avevano a che fare con la ragazza all’epoca dei presunti fatti – insegnanti, amici, vicini – la ricordano come allegra, serena, solare, entusiasta nel sostenere varie attività parrocchiali, nessuno ha mai notato segni di disagio. Si vanno a ripescare i suoi diari dell’epoca: anche lì nessuna traccia di turbamenti o disagi; quando, nel raccontare le sue attività, si trova a nominare il parroco, ne parla sempre con grande entusiasmo, lo definisce “una persona meravigliosa”. Si arriva al processo. Di prove neanche l’ombra, indizi praticamente zero, salvo il ricordo indotto della ragazza e l’interpretazione della psicologa, e il prete viene assolto. La famiglia, che si è costituita parte civile e ha chiesto un risarcimento milionario, ricorre in appello, e il processo si è finito di svolgere in questi giorni. Nessun ulteriore elemento a carico del parroco è emerso nel frattempo, mentre alcuni altri conoscenti sono venuti a portare la loro testimonianza di una adolescente assolutamente serena. Ciononostante il parroco è stato riconosciuto colpevole e condannato a sette anni e mezzo di galera e a un risarcimento di settecentomila euro. A me viene da dire solo: boh.

barbara


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. psicoterapia giustizia

permalink | inviato da ilblogdibarbara il 20/4/2008 alle 22:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa
sfoglia     marzo        maggio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

siti
foto e filmati
blog
.
I MIEI POST
Israele, documenti e riflessioni
Comunicati HonestReportingItalia
islam
donne
addii
ricorrenze
cose di ebrei
i miei libri
cose mie
cose così
chicche
post speciali
sveglia!
in Israele
Somalia
La luna e il suo bardo


ilblogdibarbara@gmail.com 

Un proposito:
io vedo, io sento, io parlo.
 

 
Hadas Fogel, colona ebrea di mesi 3, giustiziata (sgozzata) a Itamar l'11 marzo 2011 dai combattenti per la libertà palestinesi





MEGLIO UN MURO OGGI
CHE UN ATTENTATO DOMANI

Ugo Volli

”Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei. E che cos’è l’antisionismo? È negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. È una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio. In poche parole, è antisemitismo… Lascia che le mie parole echeggino nel profondo della tua anima: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, puoi starne certo.” M.L. King




Israele e il mondo arabo


Lo stato ebraico e il mondo islamico





Ruth Halimi – Émilie Frèche, 24 giorni La verità sulla morte di Ilan Halimi, Belforte
Trad. Barbara Mella, Elena Lattes, Marcello Hassan





Questo è Leone, e ha la bella età di tre ore


gatto sionista

Occhio alla piovra giudaica!









QUESTO BLOG È SIONISTA










... e invece niente

 Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11 


Non riuscirete a fermarci!










Anna Politkovskaja: non perdoniamo
e non dimentichiamo




Reduci dai campi di sterminio nazisti





giù le mani dalle donne








Make love, not peace!




Poesia pura



Locations of visitors to this page


        questa sono io


questa è una cosa che amo


     e questa è un'altra



Pillole di saggezza
Take it easy. But take it.

La miglior vendetta è la vendetta.


Sholem Aleichem
Cantico dei Cantici
ed. Belforte
traduzione di Sigrid Sohn e Barbara Mella


sessantenne d'assalto
   

CERCA