.
Annunci online

ilblogdibarbara
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza


Diario


19 aprile 2008

HO VISTO COSE (4)

E pensare che non era neanche cominciato tanto bene, questo viaggio: si era inaugurato, infatti, con la perdita della coincidenza. Un piccolo disguido in internet mi aveva fatto credere di avere 14 minuti, e invece ne avevo esattamente cinque. Con la valigia grande da tirare giù dal treno e arrivare al sottopassaggio e trascinarmela giù per la scala e poi il sottopassaggio e poi su per la scala con lo zaino sulla schiena e la borsa della macchina fotografica sulla spalla e la mia borsona gigante e il bastone e non un cane a cui sia venuta l’idea di darmi una mano e insomma mi sono vista il treno partire sotto il naso. Poi però è andato tutto bene, niente terzo grado all’aeroporto ma solo una piacevolissima chiacchierata con un tipo tanto tanto tanto figo, volo tranquillo, arrivo gradevole, a cominciare dalla vista che ho potuto godere dalla mia finestra, in albergo.









Qualche problema l’ho avuto, la mattina dopo, a trovare il modo di stendermi sull’asciugamano in spiaggia con le mie zampe molto poco flessibili ma alla fine ci sono riuscita, anche se in maniera un tantino goffa. Molto più problematico è stato rialzarmi, impresa per la quale ho dovuto seriamente studiare ed elaborare tutta una strategia; in conclusione è venuto fuori che l’unico sistema era di mettermi inverecondamente a pecorina e compiere poi da lì tutta una serie di manovre, se possibile ancora più invereconde. Ma se quello che conta è il risultato, posso senz’altro dire che sono fiera di me e delle mie invenzioni.
E non parlerò del sale della spiaggia e del fondo del mare che mi ha martoriato le piante dei piedi; non parlerò del meraviglioso caldo che mi accompagnava mentre qui, a casa mia, nevicava e si andava sotto zero e del bel tempo costante mentre qui capitava di tutto; non parlerò delle quattro piscine e delle dozzine di dolci, uno più bello e buono dell’altro, che l’albergo offriva. Dirò solo due parole sul mio arrivo, quando sono scesa dal taxi e mi sono accinta a prendere su valigia e zaino e borsa e macchina fotografica e bastone, con un certo impaccio, mentre un tizio vicino all’entrata dell’albergo stava lì a guardarmi e alla fine ha detto: “Ma guardi che può entrare a chiedere che la aiutino” e io mi chiedevo: e perché diavolo non ci pensa lui, a darmi una mano? Poi, dopo un momento, ho capito: lui era quel tizio che di mestiere fa quello che, in caso di necessità, muore al posto mio. E non si può distrarre ad aiutare turiste handicappate a prendere su i bagagli, perché il caso di necessità può presentarsi in qualunque momento, e naturalmente non dà preavvisi. E lui deve essere lì pronto. E – naturalmente - mi sono commossa.

barbara


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Israele mar Morto sicurezza

permalink | inviato da ilblogdibarbara il 19/4/2008 alle 1:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa
sfoglia     marzo        maggio
 
 




blog letto 5664798 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

siti
foto e filmati
blog
.
I MIEI POST
Israele, documenti e riflessioni
Comunicati HonestReportingItalia
islam
donne
addii
ricorrenze
cose di ebrei
i miei libri
cose mie
cose così
chicche
post speciali
sveglia!
in Israele
Somalia
La luna e il suo bardo


ilblogdibarbara@gmail.com 

Un proposito:
io vedo, io sento, io parlo.
 

 
Hadas Fogel, colona ebrea di mesi 3, giustiziata (sgozzata) a Itamar l'11 marzo 2011 dai combattenti per la libertà palestinesi





MEGLIO UN MURO OGGI
CHE UN ATTENTATO DOMANI

Ugo Volli

”Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei. E che cos’è l’antisionismo? È negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. È una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio. In poche parole, è antisemitismo… Lascia che le mie parole echeggino nel profondo della tua anima: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, puoi starne certo.” M.L. King




Israele e il mondo arabo


Lo stato ebraico e il mondo islamico





Ruth Halimi – Émilie Frèche, 24 giorni La verità sulla morte di Ilan Halimi, Belforte
Trad. Barbara Mella, Elena Lattes, Marcello Hassan





Questo è Leone, e ha la bella età di tre ore


gatto sionista

Occhio alla piovra giudaica!









QUESTO BLOG È SIONISTA










... e invece niente

 Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11 


Non riuscirete a fermarci!










Anna Politkovskaja: non perdoniamo
e non dimentichiamo




Reduci dai campi di sterminio nazisti





giù le mani dalle donne








Make love, not peace!




Poesia pura



Locations of visitors to this page


        questa sono io


questa è una cosa che amo


     e questa è un'altra



Pillole di saggezza
Take it easy. But take it.

La miglior vendetta è la vendetta.


Sholem Aleichem
Cantico dei Cantici
ed. Belforte
traduzione di Sigrid Sohn e Barbara Mella


sessantenne d'assalto
   

CERCA