.
Annunci online

ilblogdibarbara
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza


Diario


15 maggio 2007

CORRIERE DELLA SERA: DISINFORMAZIONE A 360°

Comunicato Honest Reporting Italia 15 maggio 2007

A pagina 6 del Corriere della Sera di lunedì 14 maggio, a completamento di una serie di servizi sul rifiuto di America e Ue di partecipare alle celebrazioni per la riunificazione di Gerusalemme, compare un riquadro intitolato "La storia", che tutto è, fuorché storia. Vi si legge infatti: "1947. Il Piano di partizione della Palestina (risoluzione 181) stabilisce che Gerusalemme è città internazionale amministrata dall'Onu". E dimentica di informare che il movimento sionista aveva pienamente accettato, come tutto il resto, anche questa parte della 181; dimentica di informare che erano stati gli arabi e i palestinesi a rifiutare anche questa parte, così come tutto il resto, della 181 e ad armarsi per impedirne l'applicazione. Si legge poi: "1949. Israele dichiara Gerusalemme (Ovest) capitale". E dimentica di dire che nel frattempo, nel 1948, la Giordania aveva illegalmente occupato e annesso, nell'indifferenza generale, Gerusalemme est. Dimentica di dire che immediatamente ne erano stati cacciati tutti gli ebrei che vivevano in quella parte della città, molti ininterrottamente dai tempi della Bibbia (esattamente come tutti gli ebrei erano stati cacciati nel 1921 dal neonato regno di Transgiordania, stato artificiale costruito sul 78% della Palestina mandataria). Dimentica di dire che cimiteri e sinagoghe erano stati distrutti e le pietre tombali usate per costruire latrine. Dimentica di dire che per 19 anni a nessun ebreo al mondo era più stato consentito di accedere al Monte del Tempio e al Muro del Pianto, mentre a tutti i fedeli di tutte le religioni è sempre stato consentito libero accesso ai luoghi sacri nelle aree amministrate da Israele. Leggiamo ancora: "1967. Guerra dei Sei giorni: Israele annette Gerusalemme Est e nel 1980 dichiara l'intera città «capitale eterna e indivisibile». L'Onu e la comunità internazionale continuano a considerare capitale Tel Aviv". E si trascura di precisare che la guerra dei Sei giorni è stata voluta, programmata, preparata dagli arabi allo scopo dichiarato di "ributtare a mare i sionisti". Si trascura di precisare che questa guerra è stata, per Israele, una guerra non solo di difesa, ma di vera e propria sopravvivenza. Si trascura di precisare che anche per quanto riguarda Gerusalemme est Israele non si è mossa se non quando la Giordania ha cominciato a bombardare. Si trascura di precisare che una eventuale restituzione di Gerusalemme est è stata resa impossibile dal rifiuto da parte degli arabi della risoluzione 242 - rifiuto che permane tuttora. Disinformazione a 360°, dunque, operando un autentico capovolgimento degli avvenimenti e delle responsabilità. Vi invitiamo a protestare presso lettere@corriere.it contro questa vergognosa manipolazione della storia.


Invitiamo i nostri lettori a scrivere ai mass media per protestare contro servizi scorretti e faziosi, e a inviarci copia dei loro messaggi presso HR-Italia@honestreporting.com

Il nostro sito/libreria Israele - Dossier è dedicato alle informazioni dettagliate, dati storici e geografici sul conflitto medio orientale.

E-mail: HR-Italia@honestreporting.com

Per iscriversi a HonestReportingItalia inviare una e- mail vuota a:
join-HonestReportingItalian@host.netatlantic.com


(E ricordiamo)

barbara




permalink | inviato da il 15/5/2007 alle 18:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (34) | Versione per la stampa
sfoglia     aprile        giugno
 
 




blog letto 5728396 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

siti
foto e filmati
blog
.
I MIEI POST
Israele, documenti e riflessioni
Comunicati HonestReportingItalia
islam
donne
addii
ricorrenze
cose di ebrei
i miei libri
cose mie
cose così
chicche
post speciali
sveglia!
in Israele
Somalia
La luna e il suo bardo


ilblogdibarbara@gmail.com 

Un proposito:
io vedo, io sento, io parlo.
 

 
Hadas Fogel, colona ebrea di mesi 3, giustiziata (sgozzata) a Itamar l'11 marzo 2011 dai combattenti per la libertà palestinesi





MEGLIO UN MURO OGGI
CHE UN ATTENTATO DOMANI

Ugo Volli

”Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei. E che cos’è l’antisionismo? È negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. È una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio. In poche parole, è antisemitismo… Lascia che le mie parole echeggino nel profondo della tua anima: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, puoi starne certo.” M.L. King




Israele e il mondo arabo


Lo stato ebraico e il mondo islamico





Ruth Halimi – Émilie Frèche, 24 giorni La verità sulla morte di Ilan Halimi, Belforte
Trad. Barbara Mella, Elena Lattes, Marcello Hassan





Questo è Leone, e ha la bella età di tre ore


gatto sionista

Occhio alla piovra giudaica!









QUESTO BLOG È SIONISTA










... e invece niente

 Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11 


Non riuscirete a fermarci!










Anna Politkovskaja: non perdoniamo
e non dimentichiamo




Reduci dai campi di sterminio nazisti





giù le mani dalle donne








Make love, not peace!




Poesia pura



Locations of visitors to this page


        questa sono io


questa è una cosa che amo


     e questa è un'altra



Pillole di saggezza
Take it easy. But take it.

La miglior vendetta è la vendetta.


Sholem Aleichem
Cantico dei Cantici
ed. Belforte
traduzione di Sigrid Sohn e Barbara Mella


sessantenne d'assalto
   

CERCA