.
Annunci online

ilblogdibarbara
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza


Diario


30 dicembre 2006

ISRAELE, OH ISRAELE …

PERCHÉ SÌ

  • Perchè senza Israele l'intero Medio Oriente sarebbe un'unica immensa polveriera e il numero dei morti sarebbe di proporzioni ruandesi.
  • Perché senza Israele con la sua democrazia a fare da gendarme, tutte le satrapie mediorientali sarebbero molto peggio.
  • Perché senza Israele l'Iraq oggi avrebbe l'atomica e la userebbe senza il minimo scrupolo, così come senza il minimo scrupolo ha sempre usato le armi chimiche.
  • Perché nessuno, tranne Israele, ha mai dato ai palestinesi una speranza e un'opportunità di riscatto.
  • Perché senza Israele gli antisemiti sarebbero privati dell'alibi della questione palestinese, e chissà quale nuova diavoleria si inventerebbero.
  • Perché senza Israele Human Rights Watch sarebbe costretto ad occuparsi di tutti quei posti in cui i diritti umani vengono VERAMENTE violati, e tutti si accorgerebbero della sua ignavia.
  • Perché senza Israele Amnesty International sarebbe costretto ad interessarsi ai VERI abusi, e tutti si accorgerebbero della sua inconsistenza.
  • Perché senza Israele l'Onu sarebbe costretto a intervenire sui VERI massacri, e tutti si accorgerebbero della sua impotenza.
  • Perché senza Israele qualcuno sarebbe costretto ad accorgersi dei 250 milioni di cristiani oppressi, discriminati, perseguitati e dei 160.000 assassinati ogni anno perchè cristiani, e nessuno ha voglia di farlo.
  • Perché senza Israele Agnoletto resterebbe disoccupato e ci toccherebbe anche pagargli il sussidio di disoccupazione.
  • Perché senza Israele saremmo privi della più bella bandiera e del più bell'inno nazionale del mondo.
  • E poi perché sì.

    (È di un po’ di anni fa, ma siccome purtroppo non è cambiato niente, va ancora bene)



    HA’TIKVAH                                                                 

    Kol od balevav penimah                                          
    nefesh Yehudi homiyah                                                
    Ulfa-atej mizrach kadimah                                     
    'ayin LeTsion, tsofiah.                                                    

    Od lo avdah tikvatenu                                            
    ha'tikvah bat sh'not alpayim                                
    liheyot am chofshi beartsenu                                 
    erets Tsion Yerushalayim.                                                        

    liheyot am chofshi beartsenu                                  
    erets Tsion Yerushalayim.

                                                  

    LA SPERANZA

    Fintanto
    che nell'intimo del cuore
    freme l'anima di un Ebreo
    e l'occhio guarda a Zion
    là nell'Oriente lontano
    non è ancora perduta la nostra speranza
    due volte millenaria
    di essere un popolo libero nella nostra terra
    la terra di Zion e Gerusalemme

    di essere un popolo libero nella nostra terra
    la terra di Zion e Gerusalemme

    Israele, oh Israele …



    barbara




permalink | inviato da il 30/12/2006 alle 20:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (30) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre        gennaio
 
 




blog letto 5727913 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

siti
foto e filmati
blog
.
I MIEI POST
Israele, documenti e riflessioni
Comunicati HonestReportingItalia
islam
donne
addii
ricorrenze
cose di ebrei
i miei libri
cose mie
cose così
chicche
post speciali
sveglia!
in Israele
Somalia
La luna e il suo bardo


ilblogdibarbara@gmail.com 

Un proposito:
io vedo, io sento, io parlo.
 

 
Hadas Fogel, colona ebrea di mesi 3, giustiziata (sgozzata) a Itamar l'11 marzo 2011 dai combattenti per la libertà palestinesi





MEGLIO UN MURO OGGI
CHE UN ATTENTATO DOMANI

Ugo Volli

”Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei. E che cos’è l’antisionismo? È negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. È una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio. In poche parole, è antisemitismo… Lascia che le mie parole echeggino nel profondo della tua anima: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, puoi starne certo.” M.L. King




Israele e il mondo arabo


Lo stato ebraico e il mondo islamico





Ruth Halimi – Émilie Frèche, 24 giorni La verità sulla morte di Ilan Halimi, Belforte
Trad. Barbara Mella, Elena Lattes, Marcello Hassan





Questo è Leone, e ha la bella età di tre ore


gatto sionista

Occhio alla piovra giudaica!









QUESTO BLOG È SIONISTA










... e invece niente

 Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11 


Non riuscirete a fermarci!










Anna Politkovskaja: non perdoniamo
e non dimentichiamo




Reduci dai campi di sterminio nazisti





giù le mani dalle donne








Make love, not peace!




Poesia pura



Locations of visitors to this page


        questa sono io


questa è una cosa che amo


     e questa è un'altra



Pillole di saggezza
Take it easy. But take it.

La miglior vendetta è la vendetta.


Sholem Aleichem
Cantico dei Cantici
ed. Belforte
traduzione di Sigrid Sohn e Barbara Mella


sessantenne d'assalto
   

CERCA