.
Annunci online

ilblogdibarbara
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza


Diario


22 gennaio 2006

IL TEMPO: DIALOGO ESTEMPORANEO

[...] Temo inoltre che non ti sarebbe di alcun aiuto né alla comprensione né alla tolleranza della tua situazione. Comunque, tanto per usare una delle vostre categorie, diciamo pure che sono il TEMPO, il tuo Tempo, il Tempo per tutti coloro che mi ritengono una entità esistente, il Tempo di tutti coloro che mi temono, così come di coloro che mi corteggiano. Che devo dirti, siete esseri ben strani voi umani, prima mi definite asetticamente “nozione che organizza la mobile continuità di stati in cui si identificano le vicende umane e naturali”, poi però, all'occorrenza parlate di me come di un'entità vera e propria dotata di un suo volere e di sue meccaniche mentali. Il Tempo vola. Il Tempo è un grande medico. Il Tempo risana ogni piaga. Ma dimmi una cosa, chi credete veramente che io sia ? Uno dei vostri Dei immortali e onnipotenti? O forse è proprio così, io sono l'unico dio, l'unico dio che voi riconoscete, a cui voi riconoscete presenza di spirito, capacità di danno, essenza immanente nel corso della vostra vita reale, Tempo di cottura, Tempo di lavorazione, primo Tempo, Tempo di reazione, il Tempo incalza e stringe, andate a Tempo! Io sono sempre con voi, vicino a voi, di me fate ciò che volete anche, e soprattutto, ciò che di negativo in quel momento volete, perdere Tempo, rubare Tempo, non aver Tempo, prendersi e prender Tempo. E se qualcuno mai vi dirà che avete fatto il vostro Tempo, tremate al pensiero di cosa vi stia per succedere. Ma in ogni caso ciò che è evidente è che comunque sia non saprete decidervi perché se il Tempo viene sempre per chi lo sa aspettare è altrettanto vero che chi ha Tempo non aspetti Tempo così come ogni cosa va fatta a suo Tempo. Forse cercare di capirvi è veramente Tempo perso, come il ricercare inutilmente una metrica che uniformi la vostra vita: alla ricerca del Tempo perduto, ovviamente...

Hai dimenticato un paio di cosette piuttosto importanti, il che la dice piuttosto lunga sull'accuratezza con cui tratti certi argomenti. Innanzitutto hai dimenticato che il Tempo è il naturale alleato della paglia nella cosmica impresa di far maturare le nespole e già questa, sinceramente, mi sembra una dimenticanza assolutamente imperdonabile. In secondo luogo che il Tempo è, come noto, il padre di tutti gli dei, ma d'altra parte è anche denaro il quale, a sua volta, è lo sterco del diavolo, il che crea una contraddizione difficilmente dipanabile. In terzo luogo che, mentre "il Posto" è delle fragole, "il Tempo" è indiscutibilmente delle mele (mele? melle? boh) il che va doverosamente precisato allo scopo di evitare spiacevoli conflitti di competenza. Ma, d'altra parte, se il Tempo è delle mele, come la mettiamo col Tempo di Marco Caco? Hai inoltre trascurato di approfondire l'esatto significato dell'espressione "a Tempo debito": si deve intendere nel senso che il debito deve essere attribuito al Tempo? E in tal caso è associabile all'espressione "il Tempo è denaro"? O forse "debito" si deve intendere come participio passato, nel significato di "dovuto"? E a chi, in questo caso, sarebbe dovuto? Forse a Berlusconi che sa sempre cosa farne, così come del denaro e di tante altre cose? E perché non parli dei Tempi morti, in cui l'entità, in occasione del trapasso, addirittura si moltiplica? E il Tempo di dimezzamento? E che cos'è un Tempo scaduto? Un Tempo andato a male che non si può più mangiare? O un Tempo di cui non si ha più stima? Perché il "tuo" Tempo dice che facciamo di lui ciò che vogliamo, quando è noto a tutti che il Tempo è tiranno? E perché esistono i Tempi duri mentre non esistono né Tempi molli, né Tempi teneri? E infine, che cosa significa "Tempo al Tempo"? E' una pura e semplice tautologia? E' una profonda verità che a noi comuni mortali non è dato di penetrare? E' una vaccata senza significato buttata lì da qualche coglione che aveva semplicemente del Tempo da perdere?
No, ragazzo, decisamente non ci siamo, se vuoi essere promosso devi assolutamente studiare di più.

E mentre stiamo qui a cazzeggiare sul Tempo, il tempo passa, e arriva il momento in cui ti accorgi che per molte, per troppe cose è davvero inesorabilmente scaduto. Nessuno ti aveva avvertito che sarebbe successo e tu non hai fatto attenzione. Improvvisamente diventi consapevole del fatto che non ce n’è più e che tutti i giochi, d’ora in poi, si giocheranno senza di te. E farsene una ragione non è per niente, ma proprio per niente facile.

barbara




permalink | inviato da il 22/1/2006 alle 18:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre        febbraio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

siti
foto e filmati
blog
.
I MIEI POST
Israele, documenti e riflessioni
Comunicati HonestReportingItalia
islam
donne
addii
ricorrenze
cose di ebrei
i miei libri
cose mie
cose così
chicche
post speciali
sveglia!
in Israele
Somalia
La luna e il suo bardo


ilblogdibarbara@gmail.com 

Un proposito:
io vedo, io sento, io parlo.
 

 
Hadas Fogel, colona ebrea di mesi 3, giustiziata (sgozzata) a Itamar l'11 marzo 2011 dai combattenti per la libertà palestinesi





MEGLIO UN MURO OGGI
CHE UN ATTENTATO DOMANI

Ugo Volli

”Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ‘antisionista’. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei. E che cos’è l’antisionismo? È negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. È una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio. In poche parole, è antisemitismo… Lascia che le mie parole echeggino nel profondo della tua anima: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei, puoi starne certo.” M.L. King




Israele e il mondo arabo


Lo stato ebraico e il mondo islamico





Ruth Halimi – Émilie Frèche, 24 giorni La verità sulla morte di Ilan Halimi, Belforte
Trad. Barbara Mella, Elena Lattes, Marcello Hassan





Questo è Leone, e ha la bella età di tre ore


gatto sionista

Occhio alla piovra giudaica!









QUESTO BLOG È SIONISTA










... e invece niente

 Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11 


Non riuscirete a fermarci!










Anna Politkovskaja: non perdoniamo
e non dimentichiamo




Reduci dai campi di sterminio nazisti





giù le mani dalle donne








Make love, not peace!




Poesia pura



Locations of visitors to this page


        questa sono io


questa è una cosa che amo


     e questa è un'altra



Pillole di saggezza
Take it easy. But take it.

La miglior vendetta è la vendetta.


Sholem Aleichem
Cantico dei Cantici
ed. Belforte
traduzione di Sigrid Sohn e Barbara Mella


sessantenne d'assalto
   

CERCA